Infinity - 03 - caratteristiche di Infinity (seconda parte)

By Marco Tescari

 

 

 

 

 

 

Conoscere le poche regole presentate nella prima parte permette di fare un'analisi di come queste regole influenzino il gioco e le sue qualità.

Una delle principali qualità di Infinity è l'equilibrio. Non c'è una fazione più forte dell'altra e la maggior parte del merito della vittoria dipende dalla bravura del giocatore. Questo equilibrio è in parte garantito dalla casa che produce il gioco, che prova a fondo ogni nuovo profilo prima di renderlo pubblico, e in parte dalla meccanica a soglia gioco. Il tiro di dado a soglia tiene sotto controllo anche i casi che possono essere sfuggiti all'analisi dei realizzatori del gioco, e pone un limite superiore alla variabilità dei risultati che non è presente nei giochi dove si sommano le caratteristiche al tiro di dado.

La caratteristiche sono simili tra le varie fazioni e le varie truppe, e differiscono generalmente di 1 punto (massimo 2) nella stessa tipologia di truppa. Ad esempio tutte le fanterie leggere base hanno un BS pari ad 11 con un punto in più o in meno dipendente dalla fazione o dalla fascia di costo in punti.

Un'altra regola che aiuta a rendere il gioco equilibrato e accattivante è la presenza dell'O.R.A. Il giocatore passivo interviene nella partita anche al di fuori del suo turno. Questo permette non solo di mantenere un ritmo di gioco coinvolgente, ma anche di limitare il potere di alcuni truppe pesanti che non possono girare indisturbate per il campo, visto che ogni ordine utilizzato per farle agire può generare O.R.A. durante il quale possono  essere ferite anche dalla miniatura meno costosa in punti.

E' il rischio concreto di perdere truppe, se queste sono mosse con poca attenzione, che rende il ruolo del giocatore preponderante nell'ottenimento della vittoria.

Oltre la meccanica del gioco, un altro fattore che rende Infinity equilibrato sono gli armamenti e le abilità. Gli armamenti e le abilità disponibili sono comuni alle varie fazioni, quelli disponibili ad un'unica fazione sono molto rari. Ciò significa anche che tutte le mitragliatrici (HMG) sono uguali per tutti le truppe che le hanno in dotazione, indifferentemente dalla fazione di provenienza. La comunanza di armamenti e abilità però non rende le fazioni simili tra loro, anzi, queste sono ben caratterizzate.

Le fazioni si differenziano principalmente per livello tecnologico, con i pro e i contro che ne derivano, e per la combinazione di profili, abilità e armamenti disponibili. Magari per alcune fazioni sarà facile trovare mitragliatori e lanciafiamme, mentre per altre saranno più diffuse le tecnologiche armi MULTI o le armi a munizioni E/M. Le truppe sono tutte diverse tra loro e le combinazioni durante la creazione della lista, tantissime. Ulteriore differenza tra le fazioni è il grado di difficoltà di utilizzo, alcune fazioni possono essere molto efficaci con una relativa conoscenza delle regole, mentre altre richiedono un maggior approfondimento per poter utilizzare tutti gli armamenti a disposizione.

 

Un'altra qualità di Infinity è che ogni truppa può trovare il suo posto in una squadra (o lista d'armata), andando a coprire un ruolo, un utilizzo in campo, secondo lo stile di gioco del giocatore e le sue scelte tattiche. Ci sono anche qui pezzi più efficaci in alcuni ruoli rispetto ad altri, ma il loro utilizzo è in buona parte soggettivo rispetto al giocatore, che impone, con il suo gusto e il suo stile tattico la scelta di come comporre la lista.

E' importante ribadire che la lista utilizzata dal giocatore ha una parte marginale nell'ottenimento della vittoria, rispetto alla bravura del giocatore nel giocare.

E vista l'importanza delle capacità del giocatore è bene sottolineare che Infinity è un gioco che richiede un certo impegno. Il regolamento va letto in modo approfondito e il gioco va giocato per acquisire quella dimestichezza e quell'esperienza necessaria a giocare.  Anche durante la partita è necessaria una buona dose di concentrazione, e trovare le prime partite un po' faticose è piuttosto normale. Capita spesso che all'inizio si abbiano delle difficoltà ad affrontare alcuni pezzi o combinazioni di pezzi, anche questo è normale e può risultare frustrante.

La conoscenza del regolamento e l'esperienza sul campo sono fondamentali per risolvere queste difficoltà, in Infinity non esistono liste o miniature imbattibili. Serve solo imparare a fronteggiare tutto.

 

Infinity non è un gioco per rilassare la mente, ma l'impegno sarà spesso ripagato dal notare il miglioramento delle capacità di analisi e tattiche e da partite emozionanti.

La partecipazione a tornei ed eventi è vivamente consigliata in quanto sono tra le migliori occasioni per fare esperienza di gioco, oltre che utili per incontrare altri giocatori e scambiare pareri sulle tattiche e le liste.

Si conclude qui l'esposizione delle caratteristiche di Infinity, nella prossima nota verrà spiegato cosa serve per giocare.